Google+ Briciole Dolci e Salate: Ricetta Gaufre di Liegi

sabato 22 marzo 2014

Ricetta Gaufre di Liegi


In questi giorni ho comprato un Gaufrier - la piastra per realizzare le Gaufre, delle buonissime cialde di origine belga - e così mi sono documentata per conoscere la storia e la vera ricetta di questo dolce molto consumato in Nord Europa. 

La storia della Gaufre de Liège
L'origine etimologica della cialda viene dal latino "gafrum" o dal francese antico "wafla" che significa alveare. 
Secondo la leggenda, la gaufre di Liegi è stata inventata in Belgio nel 18° secolo, dallo chef del Principe di Liegi.
Il principe aveva chiesto un dolce con grandi pezzi di zucchero perlato, lo chef realizzò, così, una brioche cotta in una recipiente di ferro con lo zucchero perlato mescolato nella pasta.
L'odore di vaniglia rilasciato durante la cottura deliziò il principe e la ricetta di queste cialde entrò rapidamente nelle tradizioni culinarie della regione di Liegi per poi divenire presto popolare in tutto il Belgio.
Questa cialda si diversifica molto dai waffle che abitualmente vengono serviti più morbidi, meno profumati e accompagnati da varie salse.
La gaufre di Liegi, grazie alla presenza dello zucchero perlato che non si scioglie durante la cottura, è caratterizzata da una croccantezza deliziosa e dal profumo di caramello, il suo sapore è così pieno che non ha bisogno di essere accompagnata da nient’altro.  

Quando si preparano le Gaufre prestate attenzione alla temperatura del Gaufrier, importantissima per la buona riuscita della cialda.


La ricetta

Ingredienti
  • 750 g di farina
  • 270 g di latte tiepido
  • 70 g di lievito fresco
  •  3 uova e 2 tuorli
  • 15 g di sale
  • 1/2 bustina di zucchero vanigliato
  • 400 gr di burro
  • 500 gr di zucchero perlato*

*Lo zucchero perlato lo potete trovare in Belgio o acquistare su internet. Se non avete la possibilità di acquistarlo potete utilizzare come sostituto la granella di zucchero, il risultato non sarà identico, ma molto simile!

Preparazione
 
Impastate insieme tutti gli ingredienti ad esclusione del burro e dello zucchero perlato. 
Lasciate riposare la pasta per circa 30 minuti, coprendola con un panno.
Fate ammorbidire il burro e incorporatelo all'impasto. Aggiungete poi anche lo zucchero perlato, sempre impastando.
Dividete l'impasto in panetti da 100 gr circa e cominciate la cottura dopo circa 15 minuti.
Fate riscaldare il gaufrierla piastra speciale che dà alle gaufre la classica forma a quadrotti. Cuocete le cialde per circa 3 minuti.
 Per dare un tocco speciale alla vostra preparazione, non esitate a insaporire la pasta con l'acqua ai fiori d'arancio, la scorza di limone, il rum...
 
Il Gaufrier.